Le uscite per la sostituzione di Lucas Moura

23 anni, brasiliano, a suo tempo è venuto a Parigi in stato di uno dei più talento di ragazzi sulla sua posizione. Non dire che quei 40 milioni di euro sono stati uno spreco, ma il pubblico di parigi attende ancora di più. Tuttavia, il risultato della sua squadra porta, un’altra cosa che assolutamente in altro stato, a quello previsto. Lucas produttivi, di solito quando va in panchina. Velocità, dribbling e la capacità di realizzare l’uscita di uno a uno – quello vincente, che Laurent Blanc preferisce tenere nella manica per il momento. Lucas non può soddisfare, ma perché mentore comunque gli dà la possibilità di giocare dal primo minuto. Se il brasiliano di loro e non l’ha fatto, la causa può essere solo lui. E mentre parigi 7-ka – miglior joker di tutta la ligue 1.

Pazza forma di Zlatan Ibrahimovic

Se avete seguito nella scorsa stagione, per il PSG, probabilmente frequentato il pensiero che Zlatan non è lo stesso. Si è trasferito in auto al campo, ha segnato, ma non al ritmo insolito imponente. Svedese ha impedito trauma tallone. Sembrava, e che in questa stagione si terrà nella stessa vena. Ma non è giusto è colui che si affrettò a mettere una croce su .

Il mostro è tornato e ora anche nel membro partita, ad esempio, contro «Tolosa» con gli occhi ardenti corre per tutto il campo e interagisce con i partner. Il mito che Ibra si preoccupa solo della sua statistiche, smentisce un sacco di episodi di questa stagione. E ‘importante capire che, mentre il contratto con lui il club non ha esteso, tuttavia, questo non impedisce desiderare di trofei piu’ grande (se si capisce cosa intendo). La voglia di vincere in ogni partita e, infine, fornire non solo un punto di grasso, e il punto esclamativo – ecco ciò che rende questa stagione di Zlatan particolarmente intrigante.

Finora la stagione del PSG sembra chiaramente pianificato. Nulla impedisce di raggiungere l’obiettivo e, quindi, non c’è motivo di continuare il percorso previsto. Laurent Blanc capisce che le partite difficili ancora da venire, ma allo stesso tempo capisce l’importanza della vittoria e in campo nazionale. In primo luogo la capacità di gestire le risorse disponibili e permettono di contare su molto. I parigini sono raccolti, i parigini sanno quello che vogliono. Seguono slogan «Rêvons Plus Grand» (corsia: «Cerchiamo di sogno più grande»), che ostenta ovunque al «parc des Princes». Beh, resta solo da sapere chi e quando riuscirà a fermarli. E se in generale?

«Numerose contusioni e lividi nella zona del torace, dell’addome, delle braccia e della testa fissate il defunto da un corpo contundente. Frattura delle costole dal secondo al quarto posto. Vale la pena ricordare che nel sangue moglie Dolgopolov rilevato 4,3 per mille di alcol”, – dicevano i risultati della medicina legale….”

Con Natalia Vladimir conosciuto nel 1989 nel cielo sopra la Germania. La sua seconda moglie (la prima è stata Marina, con cui ha vissuto per nove anni) ha lavorato come hostess, ma il calciatore appena tornato da Stoccarda dopo la partita di Coppa UEFA. Due anni dopo si sono sposati, e ben presto nacque la loro figlia Daria.

Dolgopolov ha nascosto la morte di una moglie e cinque giorni. Solo il 22 settembre ha chiamato «l’ambulanza» e ha raccontato ai medici la sua versione dell’accaduto. Inizialmente in GU del MINISTERO degli interni ha riferito che l’ex calciatore ha confessato il delitto, ma poi si dice che il corpo di sua moglie ha scoperto solo la mattina, quindi ipotizzato che «potrebbe picchiare per strada». Più tardi gli investigatori hanno dovuto prendere in considerazione e la versione con un incidente – la caduta dalle scale.

Ma l’autopsia di una volta poco profondo l’ultima opzione. Non ha detto Vladimir sull’accaduto e sul suo posto di lavoro – in «Zenit» di queste cose appreso solo dai mezzi di comunicazione. Naturalmente, il licenziamento seguì immediatamente. Inoltre, il club non è diventato assumere avvocato. L’avvocato Vladimir Leoni, di cui l’imputato ha trovato da solo, ha cercato di convincere la conseguenza è che «Dolgopolov non si comportava come un criminale: non si nasconde e non si ripulire le loro tracce», ma anche nel fatto che la sua cliente – «buon padre di famiglia, onesto e rispettato uomo».

Fonte: autore e anche la pagina Confronto bookmakers ma anche il nostro nuovo partner qui